THE MOON LAY HIDDEN BENEATH A CLOUD – “Rest On Your Arms Reversed”

R-199412-1231762013[1]

C’è tanto sapere dimenticato nel tempo che potrebbe rivelarsi al giorno d’oggi se solo potessimo metteci sopra le mani. L’occulto in questo senso è quantomai rilevante, quando non si perde in cazzate buone per Halloween

Ho sempre avuto interessi un po particolari fin da bambino. Quello che era un po fuori dalla norma ha sempre avuto un attrattiva decisamente potente su di me – poi, l’età a fatto sì che mi dessi una calmata per la ricerca, quasi ossessiva, di tomi occulti, filosofie estranee ai più, teorie sull’esoterismo e i tratti di psicologia che vi ci si invischiano. Questione di priorità, immagino – quando lavori non puoi buttarti a studiare sesso tantrico , rune, magia del caos e via discorrendo. Magari un giorno riprenderò queste cose, ma per ora ho altro che gira per la mia testa di cazzo.

Tempo addietro fui trascinato da un amico in un nightclub. Trascinato non è proprio il termine corretto,più giusto dire costretto a seguirlo in un nightclub.E che nightclub! Spogliarelliste , drink alcolici di pessima fattura, uomini di tutte le età (e qualche donna), buttafuori con ambigue cicatrici e dalla ancora più ambigua provenienza. Feci la conoscenza di una spogliarellista dell’est europa, aveva due gambe che mi fecero dimenticare il suo nome una decina di volte. Per un motivo o l’altro, ero in fase iper analitica e quindi invece di pagarle un privè tra noi due cominciai a farle domande su domande – fottuta curiosità, i know. Ne venne fuori che sua nonna e tutta la sua genia erano state, in tempi remoti, discendenti di streghe. Lei stessa aveva una specie di grimorio tatuato sotto il seno (me lo fece vedere senza problemi) che in teoria avrebbe dovuto essere stato il grimorio del suo clan di affiliazione – sembrava una piccola runa. Mi disse che la sua bis bis bis e qualcosa nonna era stata bruciata negli anni più neri del medioevo. A quel punto le pagai un privè – cazzo, quando mi ricapita uno striptease con una strega, perdio?

i The Moon Lay Hidden Beneath A Cloud sono stati probabilmente uno dei pochi gruppi con ispirazione dichieratamente medievale. Duo composto da Albin Julius (voce e programming) e la divina Alzbeth (cantante e scrittice dei testi) hanno rappresentato per me una vera e propria ossessione. Nei miei anni formativi dove ho divorato quintali e quintali di musica di ogni genere, imbattersi in una band così particolare era come vincere la lotteria. Riferimenti oscuri a pratiche di tortura, stregoneria, regicidi, riferimenti storici a cose accadute ecc… Seriamente, non potevo fare a meno di innamorarmene.

Musicalmente i The Moon Lay Hidden Beneath A Cloud si possono riassumere con questa raccolta. “Rest On Your Arms Reversed” è infatti una compilation di diversi lavori che nonostante questo vive di identità propria – e’ un opus di quello che la band è stata. Industrial marziale con tocchi e virate neofolk. Fanfare medievaliggianti con strumenti tipici o sempici tamburi e archi, loops di preghiere e rituali, canti lirici oscuri alle volte cantati alle volte parlati, dove il sound alle volte il tutto è etereo e sfuggente,alle volte tremendamente plumbeo e asfissiante. Un autentico sabbat in formato musicale. Alzbeth passa su toni diversi per intensità e variazione vocale, accompagnando il tutto come una strega, una cortigiana, una semplice testimone di quello che è stata l’umanità ed è ancora l’umanità a tratti. Sangue, sesso e valori che si mischiano nel corso del tempo, a volte esaltandosi a vicenda, a volte macchiandosi irreparabilmente.

Dopo questa raccolta,è uscito un libro, postumo, con tutti i testi facente riferimento alle composizioni della band e le spiegazioni di Alzbeth stessa – buona fortuna a trovarlo, e a capire a quale pezzo fanno riferimento,perchè i The Moon Lay Hidden Beneath A Cloud non hanno mai indicato se non in rarissimi casi i nomi delle composizioni.

Tornando al club,lo striptease fu il primo e l’ultimo a cui decisi di assistere. La gentile discendente della strega mi invitò poi a seguirla a casa sua, ma decisi di evitare – non tanto per paura che potesse sacrificare me o il mio arnese a qualche divinità (neo)pagana quanto per segni inequivocabili che la donna necessitasse qualche iniezione di pennicillina. Non proseguo coi dettagli, credo di aver reso l’idea

Consiglio i T.M.L.H.B.A.C. a chiunque sia appassionato di martial industrial, Dead Can Dance, stregoneria spicciola, Nature & Organization e colonne sonore di film horror. E se non l’avete ancora fatto, andate a vedervi The Wicker Man. Dovessero rifarlo in chiave medievale, i T.M.L.H.B.A.C. potrebbero facilmente farne da soundtrack. Sacrifici umani inclusi.

the moon 2

There is so much knowledge forgotten in time that could be revealed nowdays if we just could get our hands on it. occultism in this sense is really relevant , when it aint reduced to a fucking halloween pantomime.”

I always had peculiar interests since i was a child. Whatever it was out of the norm has always had quite a powerful attraction for me – then, the coming of an age has made me taking a break for the research, almost obsessive to some point, of occult tomes ,philosopies that were unknown to most,theories on esoterism and treats of psychology that slept through the cracks of em . A question of priority, i can guess – hen you work you cant explore tantric sex , runes, chaos magic and so forth . Maybe one day i will pick up where i left , but for now i got other things swarming though my shit head.

Some time ago i was dragged by a friend to a night club. Dragged aint really the correct term tho,it is more right to say i was obliged to follow him in the nightclub . And what a nightclub it was! Strippers, below horrible alcholic drinks, men of all ages (and some woman ), security guards with ambigous scars and the more than ambiguos provenience. I got to know a stripper coming from East Europe, she had two legs that made me forget her name for like 10 times or so.For a reason or the other, i wasn into a super duper analythic mood so instead of paying her a private peep show between us i started making questions upon questions – fucking curiosity, i know. Comes out that her grandma and all her brood were , back in time, witches descendants . The stripper herself had a little mark tattooned under the breasts (she made me look at it without any problems)that in theory was the mark of the clan she was affilieted with – it looked like a small rune. She told me that her great great great and great grandmother was burnt in the black ages of the medieval age. At that point i paid her a private show – fuck it, when will happen to me again to witnessed a strip by a witch descendant, for the love of god?

The Moon Lay Hidden Beneath A Cloud were proabably one of the few bands with a medieval influence . A duet composed by Albin Julius ( programming ) and the divine Alzbeth (singer and lyricist ) the two represented for me a real fucking obsession . In my formative years where i devoured dozen and dozens of music of any kind, finding a band so of a kind was like winning the lottery . Obscure references to torture tactics , witchery, regicides , historical references to facts happened for real … Seriously , i couldnt really held back for falling in love with em.

Musically speaking,The Moon Lay Hidden Beneath A Cloud could be resumed with this compilation. “Rest On Your Arms Reversed” its in fact a collection of different pieces from different works and despite that this work lives with his own identity in itself – e’ its an opus of what the band used to be. Martial industrial with touches and sparks of neofolk . Medievalistic fangares with typical instruments or simply drums and strings, loops of prayers and rituals ,obscure lirical chants sometimes spoken and sometimes sung , where the sounds sometimes is ethereal and elusive,sometimes terribly heavy and asphyxiating . An authentic sabbat in musical formula . Alzbeth changes different tones with intensity and vocal variations , driving all like a witch , a courtesan , a simple testimony of what humanity used to be and still is for some points – Blood , sex & values that mixes togheter in the course of time, sometimes exhalting themselves , sometimes staining themselves irreparably.

After this compilation a book was published , posthomous, with all the lyrics that made reference to the band and the content illustrated by Alzbeth herself – good luck finding it tho , and good luck trying to understand what song they are mentioning ,cos The Moon Lay Hidden Beneath A Cloud didnt really made know the name of their pieces .

Back to the club ,the striptease was the first and the last i decided to see . The kind witch descendant then invited me to follow her back to her house, but i choosed to avoid it – not much for the fear that she could sacrfice me or my one eyed snake to some (neo)pagan divinity ,but for iniquevocable signs showing that the woman needed some pennicilin injection. I will not go further with the details , i think i migh have drawn well the picture

i reccomend T.M.L.H.B.A.C. to everyone who likes martial industrial, Dead Can Dance, cheap withcery, Nature & Organization and horror movie scores . And if you didnt already, go check out The Wicker Man. If somebody will ever decide to do a medieval remake of it , T.M.L.H.B.A.C. could easily make a more than decent soundtrack to it . Human sacrifices included.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...