BODYCHOKE – “Cold River Songs”

bodychoke

“Se per le mie azioni ne morissero mille

senza bisogno di vendetta, né occhio per occhio

Il pensiero delle loro sofferenze mi indurirebbe il cazzo

 E riderei fino a perdere i sensi fino a che anche l’ultimo cadesse  

Un momento di piacere vale più della tua vita”

(“Victim”)

PS – questa sarà l’ultima lunga recensione. Promesso

-A.

Stanotte ho pensato un paio di cose. come mio solito,ero fuori con un amico e si parlava di donne. E’ complicato. O forse siamo noi che ce la complichiamo più del dovuto. Comunque, pretendere di essere razionali con certe donne, essere razionali con certi avvenimenti della vita che di razionale hanno poco ed un cazzo a ben pensarci.

Ci sono tante devianze in giro per il mondo. E’ difficile per me ammettere quanto sto per dire, ma anche l’amore alle volte può considerarsi come una devianza. Basta pensare a quanti amici conosco che per amore hanno perso una parte importante di sè stessi, o dopo averlo perso si sono autodistrutti gettandosi come una falena nel fuoco. Io un tempo pensavo avrei fatto la stessa fine tragica, magari per desideri romantici inappagati – ma ho scoperto di tenerci ancora troppo a me per delegare l’esito della mia esistenza a qualcun altro.

Ora,quando si parla di amore e devianza, esistono cose che sono più spesso frutto di quest’ultima. Sequestri, omicidi….la lista è lunga e inquietante. Ed è incredibile come una forza creativa quando è rimossa totalmente da una persona tende a cristallizzarsi in qualcosa di incredibilmente distruttivo e pericoloso.Anni fa, un uomo rinchiuse e tenne nascosta nella propria abitazione una ragazza e le fece un lavaggio del cervello così devastante che la donna ormai adulta si affezionò al proprio carceriere – lui,sì,ne aveva abusato in ogni maniera ma lei se ne disse completamente innamorata. Una vera e propria sindrome di stoccolma tanto incredibile quanto vera.

E’ di questo quello di cui parlano i Bodychocke.Gruppo sperimentale nato dalla mente perversa di Kevin Tomkins, già dietro i Sutcliffe Jugend e membri dei Whitehouse, che con certi temi morbosi ci vanno a nozze ( e qui, ci sarebbe da decidere quanto di ciò è fatto per puro interesse e semplice voglia di shockare….ma sorvoliamo) in un pasticcio di sangue,merda e sesso di dimensioni pantagrueliche. “Cold river songs” non è un album facile sia nell’ascolto che nella digestione – trattasi infatti di un connubbio tra elettronica, rumore, spazi operistici e rock distortissimo quanto plumbeo e opprimente e temi che sono deviati tanto nei testi quanto nella loro esecuzione. L’esatto opposto di easy listening. Perfetto,insomma.

Tutto l’album si snoda dietro 9 canzoni – 9 canzoni che trattano del degenero umano, mentale e fisico. Il desiderio che trasmuta in qualcosa di ferale, dove il sesso è solo un coudivato di secrezioni fisiche,insulti, sottomissione & comando, isolamento e silenzio lacerante. Violenze ripetute, occultate, sussurri mortali e urla improvvise, schizzi d’ira e irrazionalità. L’incedere è monolitico, avvicinabile agli Swans del primo periodo,se avessero continuato con l’ossessione del Gira per la musica industriale approcciata al rock e vi avessero aggiunto una dose in più di perversione.

Su tutti, “Ideal home” che è il riassunto di quanto detto in apertura : l’amore come tortura. Il carnefice che senza la vittima diventa vittima della propria incapacità d’esistere normalmente. L’assenza dell’amore stesso che diventa prima desiderio di controllo maniacale,malattia mentale e mortale

 

“Questa è la tua nuova casa

qui è dove starai

Non te ne andrai da questi corridoi

Fai solo come ti dico.

 

Questa è la tua nuova casa

 

Terrai questa casa pulita senza macchia  – Soddisferai ogni mio bisogno

Mi scoprirai senza cuore e cattivo – e crudele al mio meglio

 

Questa è la tua nuova casa

 

Ti vestirai come ti dirò che ti devi vestire – Parlerai quando ti dirò che devi parlare

Avrai i tuoi amici

Dormirai quando penserai d’essertelo meritato

 

Questa è la tua nuova casa

non ti sentirai mai sola

è meglio di qualsiasi altra cosa tu abbia conosciuto

 

Senza la tua paura non sono niente

Senza il tuo dolore non sono niente

Senza il tuo amore non sono niente

Senza forza non sono niente

Non sono niente

 

Questa è la tua nuova casa

 

I mondo è un posto bizzarro. Ancora non riesco a capire certe cose che succedono ma l’arte ne da sempre un bel (?) quadro per interpretare la realtà.

Consigliato a : fans dei Sutcliffe Jugend ,maniaci degli Unsane , fans dei primi Swans. E studiosi di psicologia criminale.

 

body-band

“If by my actions

One Thousand would die

With no retribution, no eye for an eye

The thought of their suffering would stiffen my cock

I’d laugh myself senseless until the last one had dropped

One moment of pleasure is worth more than your life”

(“Victim”)

  1. This will be the last long post, i promise.

-A.

I was thinking some things tonight. As usual ,i was out with a friend talking about women . Its complicated . Or maybe its that we complicate things more than they should be . Howhever, pretending to be rational about certain women is simply impossible, as being rational with certain things happening in life is just as unthinkable.

There are many deviances in this world. It is hard to admit what im gonna say right now, but even love can sometimes be considered as a deviancy. Just to think how many friends lost a part of themselves for love , or how many of them thrown htemselves like a moth into a flame after having lose it. Once i thought i was going to do the same tragic end , maybe for unsatisfied romantic desires – but i discovered that i still love myself enough to avoid giving another person the choice in the outcome of my existence.

Now ,when somebody talks about love and deviancy, there are things that are mostly result of the latter . Kidnappings, killings ….the list is long and scary . And its impressive to see how when a creative force is removed totally form a person this tends to chrystalize in something incredibly destructive and alarming . Years ago, a man kidnapped a girl and encaged her into his mansion and he brainwashed her so that the woman, now an adult, grown fond of his own jailer. He ,yeah,abused her in every way possible but she told the medias that she was totally in love with him.A real Stockholm syndrome in full effect, as incredible as true.

Bodychocke speaks for these experiences . Experimental band born from the sick mind of Kevin Tomkins already behind the power electronic band Sutcliffe Jugend, with fellow members of Whitehouse that made a career out of gruesomes and morbid themes (there should be adiscussion on the topic where where it lays artistic interest and the need to shock anyway….but lets digress) in a mess of blood, shit and sex of pantagruelic dimension. “Cold river songs” is not an easy album to listen nor to digest – it is in fact a mix between electronic music, noise, operistic moments and heavily distorted yet dark rock and themses as deviated in lyrics as in their own execution . The polar opposite of easy listening. Perfect ,indeed.

The albums beings and ends with 9 songs – 9 songs that design human degeneration, be it mental and phisical . The desire that mutates into something fierce and feral, where sex is just a sum of body secretions ,insults , sumbmission & commanding, isolation and lacerating silence . Repeated and hidden violent acts , deadly whispers and sudden screams , jolts of rage and irrationality . The pace is monolithic, close to Swans of their early period ,if they continued with the obsession of Gira to approach industrial to rock music and added a extra dose of perversion.

Among others, “Ideal home” that is the resume of what is said in the beginning : love as torture . The execturioner that without a victims becomes a victim of his own incapacity to exist normally . The absence of love that become desire for maniacal control ,then a mental and deadly sickness.

 

“This is your new home

This is where you’ll stay

You will not leave these halls ?

Do only as I say

 

This is your new home

 

You’ll keep this house spotlessly clean – Satisfy my every request

You’ll find me heartless and mean – and cruel at best

 

This is your new home

 

You’ll dress as I say you must dress – Speak when I say you can speak

You’ll have your own friends

Sleep when you think it’s safe to sleep

 

This is your new home

You’ll never feel alone

You’ll never…

This is your new home

New home, your new home

It is better than what you have known

 

Without your fear I am nothing

Without your pain I am nothing

Without your love I am nothing

Without power I am nothing

I’m nothing

 

This is your new home”

 

The world is a bizzare place. Somethimes i still cant get somet things that are happening but art is always a good (?) provider of a spectrum to see reality as it is.

Reccomended to : Sutcliffe Jugend fans,Unsane hooligans, early Swans fans. And criminal psychology students.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...